u n i g e . i t - Fisica a Genova

Corsi di Studio in Fisica

DIFI - Dipartimento di Fisica

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Alberto Giovanni Diaspro Stampa

Informazioni generali e contatti

Dipartimento: DIFI

Telefono: (+39) 010353 - 6480

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Curriculum

Generalita`

Alberto Diaspro, nato a Genova, il 7 Aprile 1959, è coniugato con Teresa Cassano ed ha una figlia, Claudia; è residente nel Centro Storico di Genova, in Via Lomellini 4-6, 16124, tel 010-2466085. Codice fiscale: DSPLRT59D07D969H.

Formazione
  Diploma di Maturita` Scientifica, Liceo G.D.Cassini di Genova, A.A. 1977/78.
  Laurea a pieni voti in Ingegneria Elettronica, Universita` degli Studi di Genova, a.a. 1982/83, con tesi su "Simulazione di un Sistema Ottico Centrato in Luce Coerente" (Relatori Chiar.mo Prof. B.Bianco, Chiar.mo Prof. F.Beltrame).
  Abilitazione alla professione di Ingegnere nella prima sessione dell'anno 1983 svoltasi nel maggio 1984.

Posizioni e ruoli attuali

Professore Associato, nel raggruppamento FIS/07 di Fisica Applicata, presso il Dipartimento di Fisica, Facolta' di Scienze Matematiche, Fisiche, e Naturali dell'Universita` degli Studi di Genova. (Decreto di nomina 1596 del 14/12/2005 - chiamato dalla facoltà di SCIENZE MATEMATICHE FISICHE e NATURALI dell' Università degli Studi di GENOVA, concorso presso l’Università degli Studi di MILANO, valutazione comparativa ad un posto di Professore Associato, Facoltà di SCIENZE MATEMATICHE FISICHE e NATURALI, Settore B01B – FISICA, data di certificazione regolarità atti: 19/02/2002, data di delibera della facoltà: 20/03/2002).

Vice Presidente (2007-2009) e Presidente eletto (2009-2011) di EBSA, Associazione delle Società Europee di Biofisica.

Membro del Consiglio Scientifico dell’IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare, Milano), dal 2004.

Direttore del programma di ricerca IFOM (Fondazione Istituto FIRC di Oncologia Molecolare) "Microscopia e nanoscopia per inseguimento dinamico di biomolecole in 3D in sistemi cellulari", dal 2004.

Vice-direttore del Centro di Ricerca MicroscoBio (Centro di Ricerca in Microscopia e Spettroscopia correlativa in Biomedicina e Oncologia ) dell'Università, dal 2006.

Esperto scientifico qualificato del MIUR con inserimento nell'Albo degli esperti di cui all'art. 7, comma 1, del decreto legislativo n. 297 del 27 luglio 1999, dal 2007.

Associato all’Istituto di Biofisica del Consiglio Nazionale delle Ricerche dal 2006.

Consulente esperto dell' IIT (Istituto Italiano di Tecnologie) in attività di ricerca relative alla caratterizzazione dei meccanismi di neurotrasmissione e plasticità sinaptica in relazione a importanti malattie neurologiche quali l’epilessia, presso il Dipartimento di “Neuroscience and Brain Technologies” dell’ITT, diretto dal Prof. Fabio Benfenati, dal 2008.

Membro dell’International Relations Committee della Biophysical Society, 2008-2011.


Attività didattiche principali recenti

Corsi d’insegnamento, Università degli Studi di Genova:

Laboratorio di Fisica Biologica, CCS Fisica, crediti: 5; Biofisica, Scienze Biologiche, CCS Scienze Biologiche, crediti 2; Laboratorio Misure Fisiche, CCS Scienze Biologiche, crediti 2 (l'esame e' congiunto a Fisica per un totale di 7 crediti); Microscopie Avanzate, CCS Biotecnologie, Specialistica, crediti:2; Microscopie Avanzate, CCS Fisica, Specialistica, crediti 5; Fisica, CCS Biotecnologie, crediti: 6; Ottica Fisica, CCS Ortottica e Assistenza Oftalmologia, crediti 1; Fisica Applicata ai Beni Culturali (dal 2004 al 2007), CCS Lettere e Filosofia, Specialistica, crediti 5.

PARTECIPAZIONE ai COLLEGI: Ateneo proponente: Università degli Studi di GENOVA Titolo: "BIOTECNOLOGIE" Anno accademico di inizio: 2007 - Ciclo: XXIII - Durata: 3 anni

Ateneo proponente: Università degli Studi di MILANO Titolo: "MEDICAL NANOTECHNOLOGY" Anno accademico di inizio: 2007 - Ciclo: XXIII - Durata: 4 anni

FONDO PER IL SOSTEGNO DEI GIOVANI Ateneo proponente: Università degli Studi di GENOVA Titolo: "BIOTECNOLOGIE" Anno accademico di inizio: 2008 - Ciclo: XXIV - Durata: 3 anni

Membro del Collegio dei Docenti del Master di I livello in Microscopia della Facoltà di Scienze MFN.

Relatore di oltre 5 Tesi di Laurea in Fisica, Scienze Biologiche, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Biomedica, Farmacia, Medicina e Chirurgia (NO, VO).

Relatore e tutor di 8 Tesi di Dottorato in Fisica, Biotecnologie, Scienza dell’Informazione, Scienza dei Materiali, Medical Nanotechnology. Attivita` di relatore e co-relatore in tesi di laurea recenti (elenco parziale)


1)M.Pesce, Relatori: A.Diaspro, C.Usai, “Tempo di vita della fluorescenza in microscopia multifotonica: misure e applicazioni” Tesi di laurea in Fisica, Facoltà di Scienze MFN, Università di Genova, Anno Accademico 2004/2005

2)I.Testa, Relatori:a.Diaspro, M.Faretta, M.Schnider, “Caratterizzazione de processo di fotoconversione di proteine fluorescenti in regime lineare a non lineare” Tesi di laurea in Fisica, Facoltà di Scienze MFN, Università di Genova, Anno Accademico 2004/2005

3)P.Cambiaso, Relatori: M.Guarrera Co-relatore:A.Diaspro, “Analisi del capello con microscopia ottica 3D a scansione laser in assetto confocale”, Tesi di laurea in Scienze Biologiche, Facoltà di Scienze MFN, Università di Genova, Anno Accademico 2004/2005

4)P.Soliani, Relatori: A.Diaspro, F.Gambale, Correlatore: A.Gliozzi, “Metalli e meccanismi di attivazione in canali ionici dipendenti dal potenziale”, Tesi di laurea in Fisica, Facoltà di Scienze MFN, Università di Genova, Anno Accademico 2004/2005

5)E.Ronzitti, Relatori: A.Diaspro, F.Beltrame, V.Caorsi, “Progetto e sviluppo di un prototipo di biosensore basato su interazioni intermolecolari in ambiente elettricamente carico”, Tesi di laurea in Ingegneria Biomedica, Facoltà di Ingegneria, Università di Genova, Anno Accademico 2005/2006

6)F.Cella, Relatori: A.Diaspro, D.Mazza, “Ruolo dei profili di eccitazione nello studio della diffusione di molecole fluorecenti”, Tesi di laurea in Fisica, Facoltà di Scienze MFN, Università di Genova, Anno Accademico 2005/2006

7)L.Pedemonte, Relatori:F.Gambale ,A.Diaspro C.Picco, Correlatori: A.Gliozzi, ”Caratterizzazione delle proprietà biofisiche di canali dipendenti dal potenziale tramite misure di elettrofisiologia e fluorescenza”, Tesi di laurea in Fisica, Facoltà di Scienze MFN, Università di Genova, Anno Accademico 2006/2007

Direzione di Scuole Internazionali (principali) recenti

-Incarico a dirigere la Scuola E.Fermi di Varenna, 2010, su Nanoscopia Ottica.

- XI SCHOOL OF PURE AND APPLIED BIOPHYSICS, SIBPA - Società Italiana di Biofisica Pura e Applicata
IVSLA - Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, Venice, - Campo Santo Stefano, January 29 - February 2, 2007, Coordinatori scientifici: Giovanni Giacometti (IVSLA and University of Padova), Giovanni Felice Azzone (IVSLA and University of Padova), Alberto Diaspro (Dept. of Physics, University of Genova), Cesare Usai (Institue of Biophysics, CNR).

- International School of Biophysics “Antonio Borsellino” 36th Corse on Multidimensional Optical Fluorescente Microscopy Towards Nanoscopy, Centro di Cultura Scientifica Ettore Majorana EMFSC, Erice-Sicilia 17-30 Aprile 2008, Direttore del Centro: Prof. A. Zichichi, Direttori del Corso: Alberto Diaspro (UNIGE), Vincent Torre (SISSA).

- 3 Edizioni di Confocal Microscopy – Practical and Intensive Workshop, presso LAMBS-Università di Genova, in collaborazione con Nikon Italia, Firenze.

- 3 Edizioni di Principles of Fluorescente, Scuola Internazionale di Fluorescenza in collaborazione con la Fluorescente Foundation, USA, presso LAMBS, Università di Genova.

Relazioni a Invito (lista parziale) recenti.

1.Lettura a invito presso Istituto di Biofisica, CNR, Genova, 18-11-2008, su “Advances in fluorescence microscopy towards nanoscopy”. 2.Lettura a invito, Dalla scienza dei materiali alla biomedicina molecolare, Percorsi scientifico-formativi per giovani ricercatori, Universita' di Pavia, 24-11-2008, Dipartimento di Chimica Fisica “M. Rolla”, su “Advances in Multiphoton Microscopy towards Nanoscopy”.

3.Invito a XXI Congresso Internazionale European Coiuntries Biologists Association, 30 Ottobre 2008, Loano (SV), Nanotecnologie e Biotecnologie, Relazione su Nanoscopia in Fluorescenza.

4.EHRS 13th annual meeting. 2008, 3/5 luglio – EUROPEAN HAIR RESEARCH SOCIETY Relazione a Invito, Prolusione di Apertura: Alberto Diaspro 7D Microscopy towards Nanoscopy: an integrated approach for 3D samples

5.Biogem, IRGS (Istituto di ricerche genetiche Gaetano Salvatore) 16 giugno 2008, Ariano Irpino (AV), Relazione a invito: Alberto Diaspro, “Progress in Multidimensional Fluorescente MIcroscopy”.

6.Dipartimento di Scienze Fisiche e Astronomiche, Università di Palermo, 12 giugno 2008, Relazione a invito: Alberto Diaspro, Multiphoton Microscopy towards Nanoscopy.

7.Dipartimento di Fisica, Università di Napoli Federico II, 13 giugno 2008, Relazione a invito: Alberto Diaspro, From Multiphoton Microscopy to Nanoscopy.

8.Acta Biophysica Romana, Roma, 10 aprile 2008, Relazione a invito: Alberto Diaspro, “ Optical Fluorescence Microscopy from 7D to Nanoscopy”.

9.Corso di bioimaging e saggi cellulari 06-10 febbraio 2008-DiBit San Raffaele Lezione su “Optical Fluorescence Nanoscopy” - Alberto Diaspro

10.3rd Workshop on Advanced Multiphoton and Fluorescence Lifetime Imaging Techniques FLIM 2008 June 30 to July 2, 2008, Saarland University, Saarbrücken, Germany Relazione a invito: Alberto Diaspro, “ Single and multiphoton photoactivation: impact on tracking and nanoscopy”

11.1st Portuguese-Spanish-British Joint Biophysics Congress 2008 Lisbon - Health Technology School - 10/13 July, 2008 Relazione a invito: Alberto Diaspro - "Single and multiphoton photoactivation of fluorescent proteins: impact on tracking and nanoscopy"

12.4th Optoelectronic and Photonic Winter School on Biophotonics 24th February 2007 - 2nd March 2007 Location: Trento, Italy Relazione a Invito: Alberto Diaspro, Non-linear microscopy.

13.Time-Lapse Microscopy Short Course 2007 Live Cell Imaging for Biomedical Applications May 2-4, 2007 Villa Orlandi, Capri (NA) Relazione a Invito: Alberto Diaspro, “Optical Microscopy Revolution. Principles of 3D Fluorescence Microscopy: computational, confocal, multiphoton optical sectioning.

14.Società italiana di fisica XCIII congresso nazionale Pisa 24-29 Settembre 2007, Relazione a Invito: Alberto Diaspro

15.Regional biophysics conference Balatonfured, Hungary, 21-25 Agosto 2007 Relazione a Invito: Alberto Diaspro, Tracking molecules and events in 3D using non linear excitation microscopy.

16.1st Nordic Bioimaging workshop 2007 Copenaghen, 6 giugno 2007 Relazione a Invito, Lettura Magistrale di Apertura Alberto Diaspro, "Overview over contemporary methods in bioimaging: the multiphoton revolution under the microscope from 3D to 7D imaging while moving to nanoscopy".

17.Fondazione Regionale Cristoforo Colombo e Associazione Culturale “I Buonavoglia”, 30 maggio 2007, Palazzo Ducale, Genova, Tavola Rotonda su “Crisi delle vocazioni scientifiche, divulgazione e percezione del fare scienza”, Alberto Diaspro, Franco Gambale e Vincenzo Tagliasco.

18.3rd Advanced Live Cell Microscopy Workshop CNIO (Spanish National Cancer Centre), Madrid, 4th to 6th October 2007, Relazione a Invito.

19.8th multinational congress on microscopy 17-21 giugno-Praga 2007 Relazione a invito: Alberto Diaspro, 4D control of pa-GFP photoactivation in living cells

20.Advanced Technologies in Bioscience 2007-2008 Goteborg-February 23 2007 Relazione a Invito: Alberto Diaspro, Multiphoton revolution: Microscopy and single molecule stories in 7D.


21.1st School in Nanobiotechnology – 4th Optoelectronic and Photonic WInter School on Biophotonics Sardagna (Trento), 25/2 – 3/3 2008. Relazione a Invito, Alberto Diaspro- Non-linear Microscopy.

22.2nd Advanced Live Cell Microscopy Workshop Confocal Microscopy and Cytometry Unit (CNIO), Madrid, 20th to 22nd June 2006, Relazione a Invito.

23.Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma, Policlinico Universitario “A.Gemelli”, Seminari Biologici, 18 gennaio 2006, Relazione a invito sul tema “Dall’Immagine alla Molecola”.


24.6th International ELMI Meeting and Workshop in Advance Light Microscopy – European Light Microscopy Initiative May/June of 2006, Ofir, Portugal Relazione a Invito: Alberto Diaspro, Visible fluorescent protein under two-photon excitation: phoactivation and single molecule switching.



Incarichi presso l’Università degli Studi di Genova recenti. Membro della Commissione Paritetica, dal 2007 ad oggi. Membro e Presidente (2004-2005) della Commissione di Studio per la Formazione del personale, dal 1999 al 2007.


Responsabile di contratti di ricerca e convenzioni (principali) recenti.

Responsabile scientifico di Unità di ricerca su Contratto PRIN, su Singola Molecola, PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI SISTEMI NANOSTRUTTURATI PER IL CONFINAMENTO DI PROTEINE E ANALISI CON METODI IN FLUORESCENZA AVANZATI (44,300 Euro, 24 mesi, score di valutazione classe A, 70/70). 2003-2005.

Responsabile scientifico di Contratto Università di Genova-IFOM (Istituto Fondazione FIRC di Oncologia Molecolare, Milano) su "Microscopia e Nanoscopia per inseguimento dinamico di biomolecole in 3D in sistemi cellulari”, entro cui rientra un finanziamento Borsa Dottorato di Ricerca in Scienza dei Materiali (200,000 Euro, 36 mesi) 2005-2007.

Responsabile scientifico di Finanziamento Fondazione San Paolo ( 150.000Euro), 2005.

Partner Progetto FIRB NANOMED (contributo di circa 5 MEuro, Responsabile Prof. Ugo Valbusa) 2005-2010.

Responsabile di Fondo di Ateneo, Università di Genova, Area 02 Fisica e coordinatore delle relative attività di ricerca, dal 2006.

Coordinatore Nazionale di progetto PRIN 2006, NANO-BIO-ROBOT, 24 mesi, prot. 2006028909, cofinanziamento totale 175.771 Euro.

Responsabile scientifico di Contratto Università di Genova-IFOM (Istituto Fondazione FIRC di Oncologia Molecolare, Milano) su "Microscopia e Nanoscopia per inseguimento dinamico di biomolecole in 3D in sistemi cellulari”, entro cui rientra un co-finanziamento Assegno di Ricerca Università di Genova (circa 350.000 Euro, 60 mesi) 2007-2012. Attivita' editoriali principali recenti

- Autore del Testo divulgativo “Microscopia Confocale”, P.Sapuppo, A.Diaspro, M.Faretta, edito Leica microsystems, 2006. Versione Internazionale, disponibile dal Luglio 2008, edito e distribuita da Leica Microsystems, Mannheim, Germania.


Membro Editorial Board  di riviste internazionali (Principali):

- Microscopy Research and Technique (Senior editor) dal 1994; - Journal of Computer Assisted Microscopy dal 1996 al 2000; - European Journal of Histochemistry dal 1998; - Journal of Biomedical Optics dal 1998; - Biomedical Engineering On-Line (on line – open) dal 2001; -Journal of Microscopy (Oxford) dal 2002; - Cell Biochemistry and Biophysics (European editor), dal 2003; - International J. of Biological Sciences (on line- open), dal 2005; - Biophysical Journal (Associate editor), dal 2005 -J. Biophotonics, dal 2008 - Il Nuovo Cimento B, Topical Editor, dal 2009.


  Membro invitato del comitato di lettura della rivista Biologi italiani, dal 1996. Guest Editor di Riviste Internazionali tra cui: IEEE Engineering in Medicine and Biology magazine; Microscopy Research and Technique; Journal of Microscopy (OXF); J.Biomedical Optics.  Referee di riviste internazionali, tra cui: IEEE Trans. Biomed. Eng., IEEE Eng.Med.Biol., IEEE Trans. Biomedical Information Technology, Eur. J. Histochem, Int. J. of Cancer, Cytometry, Surface Science, Microscopy Research and Technique, J.Biomedical Optics, Biophysical Journal, Applied Optics, Optics Express, Cell Biochemistry and Biophysics, Macromolecules, Langmuir.

Principali collaborazioni scientifiche nazionali e internazionali

Principali attuali

AD ha diverse collaborazioni scientifiche internazionali tra cui il Max-Planck Institute of Nanobiophotonics di Goettingen, Germania (nanoscopia ottica), EMBL- European Molecular Biology Laboratory- Microscopy Group, Heidelberg, Germania (microscopia 3D), NIH – National Institute of Health, Bethesda, USA (Traffico molecolare e proteine fotoattivabili), l'Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca (microscopia tridimensionale in fluorescenza e ricostruzione 3D), il Laboratorio di Fluorescenza Dinamica dell'Universita' dell'Illinois e Irvine dell’Università della California (eccitazione non lineare), Centro di eccellenza Keck Cellular Imaging dell'Universita' della Virginia (metodi FRET e non lineari), l'Universita' Politecnica di Bucarest-Romania (metodi interazione ottica con materiali), il laboratorio di Nanobiofotonica dell’Università di Swinburne di Melbourne, Australia (materiali ottici per memorie tridimensionali) e altre in ambito europeo ed extraeuropeo. Su territorio nazionale collabora principalmente con il BioLab del Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Telematica dell’Università di Genova (F.Beltrame), il Centro di Oncologia Molecolare-IFOM di Genova, il campus IFOM-IEO di Milano (P.P. Di Fiore, P.G. Pelicci, M.Faretta), il Gruppo di Biofisica del Dipartimento di Fisica dell'Universita' di Milano-Bicocca (G.Chirico, G.Baldini), l'Istituto Nazionale Tumori (N.Zaffaroni), l'Istituto di Biofisica del CNR (C.Usai, F.Gambale), National Nanotechnology Center e TASC dell'Area INFM di Trieste (E. Di Fabrizio), il Centro di Eccellenza NEST dell'Area INFM di Pisa (V.Pellegrini, F.Beltram), NANOMED (U.Valbusa), Istituto di Biofisica del CNR (Cesare Usai, Franco Gambale), IIT – Istituto Italiano di Tecnologia (Fabio Benfenati, Roberto Cingolani).


Appartenenza a Societa' Scientifiche e relativa posizione nel periodo di riferimento

Membro dell’Esecutivo di EBSA (Associazione delle Società di Biofisica Europee) – President Elect fino al 2011, di SPIE (Società Internazionale di Ingegneria Ottica), di SIBPA (Società Italiana di Biofisica Pura e Applicata), di SISM (Società Italiana di Scienze Microscopiche), Senior (nominato) IEEE (Società Internazionale Ingegneria Elettronica). Membro dell’International Relations Committee della Biophysical Society, 2008-2011.


Presentazione generale delle attività scientifiche.

  La mia attività scientifica si e' articolata in diversi campi di ricerca che ricadono nell' area comune della Biofisica. La mia esperienza teorica e sperimentale si è sviluppata in ambito prevalentemente biofisico, in particolare nello studio delle proteine e complessi isolate e in sistemi biologici. L’aspetto strutturale-funzionale delle proteine è stato un denominatore comune dagli studi riguardanti gli alti ordini di struttura della cromatina, circa i complessi acidi nucleici proteine, fino alla fotofisica delle proteine fluorescenti in relazione alla comprensione di processi di folding e di unfolding influenzati dalle condizioni al contorno. L’estensione dell’uso di matrici di polielettroliti verso  lo studio di rapporti struttura funzione in proteine fluorescenti e l’utilizzo dell’espressione di proteine fluorescenti visibili per l’inseguimento di processi di traffico di membrana complementa gli studi in proposito. Citando solo ricerche più recenti a titolo di esempio di ricadute di studi di base nella nanobiofisica si pone l’attenzione su gli studi sulle proteine mitocondriali mappate nei dischi di rodopsina in relazione ai processi energetici alla base della visione, lavoro pubblicato sulla rivista J.Proteome Research., e su una importante e recente applicazione, riportata in una pubblicazione su Cell nel luglio del 2008. Qui, da metodi biofisici applicati allo studio di proteine in sistemi cellulari è volta alla comprensione dei meccanismi per cui le cellule metastatiche possono cambiar forma e adattarsi a passare attraverso spazi molto piccoli. Si è chiarito il ruolo di uno degli "interruttori molecolari" che consentono di passare da una modalità all'altra ovvero di un complesso formato dalle proteine RAB5 e RAC che quindi può essere consdierato un nuovo bersaglio terapeutico.

L'attività di ricerca si è svolta dunque con continuità dal 1983 ad oggi. Qui riporto sommariamente alcuni filoni, seguendo, per maggiore chiarezza, il criterio dell'omogeneità degli argomenti. La distinzione attuata trova pertanto fondamento principalmente nei metodi biofisici e nelle soluzioni originali individuate e messe in atto oltreche' nelle diverse applicazioni. Sia le pubblicazioni riportate in questo Curriculum che quelle riportate nell’elenco dei lavori allegati non è esaustivo dell’attività di ricerca e comprende circa 150 lavori su oltre 300 considerabili includendo abstract, rapporti interni, lavori su riviste nazionali e capitoli di libro. Pur non essendo esaustivo l’elenco qui riportato è significativo delle attività di ricerca svolte negli anni di riferimento. L’orientamento scientifico applicativo riguarda principalmente la comprensione di meccanismi degenerativi sia a livello oncologico che neurale in sistemi viventi. L’approccio muove dalla singola molecola fino alla cellula per giungere all’uomo. Tale approccio viene realizzato sia in termini teorici che sperimentali unendo una pratica consolidata di elaborazione del segnale, prevalentemente immagini. Il recente lavoro, pubblicato in collaborazione sulla prestigiosa rivista Cell, costituisce un importante esempio applicativo in quanto messo a punto in termini di biofisica molecolare, cellulare e biofisica alla nanoscala. In particolare è stato utilizzato l’approccio biofisico che ha permesso di caratterizzare una classe di proteine fluorescenti come la paGFP (photo-activatable Green Fluorescent Protein) per chiarire gli attori biologici coinvolti nel processo degenerativo delle metastasi. Negli ultimi anni l’interesse di ricerca di base è risultato focalizzato sulla messa a punto e utilizzo di metodi ottici non lineari come la microscopia a due e piu’ fotoni e in quest’ambito non solo ritengo di avere fatto crescere una Scuola ma di avere acquisito, anche grazie all’intuizione di finanziamento dell’Istituto Nazionale per la Fisica della Materia, un importante ruolo internazionale, testimoniato tra l’altro dalle lettere di apprezzamento per il Laboratorio Avanzato di Microscopia, Bioimmagini e Spettroscopia che conduco dal 2000.

In modo più impersonale e più generale, l'attivita' di ricerca di AD riguarda principalmente lo studio e la caratterizzazione di biostrutture isolate e in situ utilizzando tecniche scarsamente perturbative e sistemi modello nanostrutturati. In particolare si e' occupato di progettazione, realizzazione e utilizzo di strumentazione in ambito di microscopia (da metodiche ottiche a sistemi a sonda a scansione in configurazione originale), diffusione della luce e calorimetria oltreche' di elaborazione digitale di immagini. Ha messo a punto una metodica per l'incaspulamento di cellule viventi in matrici di polielettroliti a permeabilita', dimensioni e forma controllate. Il sistema ibrido risultante è stato denominato nanobiorobot. AD ha realizzato nel 1998 la prima architettura italiana per microscopia con eccitazione a due fotoni presso il Gruppo di Biofisica del Dipartimento di Fisica (Prof.A.Gliozzi). In collaborazione con il Prof.Giuseppe Chirico (Universita' di Milano-Bicocca) ha esteso l'utilizzo del sistema ad indagini spettroscopiche e al livello della singola molecola. Recentemente si sta occupando di microscopia Microscopia correlativa (Prof. C.Tacchetti) e di Nanoscopia. In ambito di tracking di singola molecola ha avviato una linea di ricerca piuttosto promettente utilizzando fotoattivazione localizzata multifotonica di proteine fluorescenti visibili e l’utilizzo delle proprietà fotofisiche per la comprensione di fondamentali meccanismi di folding e unfolding legati alle condizioni elettriche e termodinamiche di contorno. In collaborazione con Cesare Usai (IBF, CNR), Paola Ramoino e Giovanni Bonanno dell’Università di Genova si occupa di probemi di trasporto e localizzazione di neurorecettori e neurotrasportatori. Ha avviato nell’ambito di attività con l’ICTP di Trieste un programma di “Confinamento della luce per ottenimento di risoluzione oltre il limite della diffrazione – Light squeezing”. Le collaborazioni con IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare, Milano), con Pier Paolo Di Fiore e PierGiuseppe Pelicci, e con l’IIT (Istituto Italiano di Tecnologie, Morego Genova), con Fabio Banfenati e Roberto Cingolani, sono orientate agli aspetti applicativi degli approcci biofisici delineati. Esse mantengono sempre una forte connotazione biofisica e di fisica applicata in un ambito volutamente e decisamente multidisciplinare. Alcuni filoni di ricerca possono quindi essere suddivisi in categorie, come segue: A1) Processi di formazione, elaborazione e visualizzazione di immagini relative a sistemi biologici e a sistemi modello con microsocopia ottica a campo largo, microscopia confocale a scansione laser e microscopia a scansione con eccitazione a due o più fotoni. Estensione della micoscopia ottica a nanoscopia ottica con metodi ottici e computazionali dalla singola molecola alle tecniche “F” (FRET, FRAP, FLIM, FCS). Estensione dei meccanismi di contrasto alla generazione di seconda armonica e a metodi Raman (CARS). Light Squeezing. A2) Progettazione, realizzazione ed impiego di sistemi nanostrutturati per trasporto intelligente di famaci e di nanofabbriche ibride cellula-polielettroliti denominate nanobiorobot. A3) Caratterizzazione biofisica di proteine fluorescenti visibili in studi fotofisici, e di folding e unfolding. A4) Metodi di microscopia a risoluzione atomica di tipo STM (Scanning Tunneling Microscopy) e AFM (Atomic Force Microscopy), e microscopia ottica in campo prossimo NSOM (Near-field Scanning Optical Microscopy): acquisizione, elaborazione e progettazione di assetti alternativi. A5) Progettazione, realizzazione e utilizzo di strumentazione basata sul fenomeno dello "scattering" differenziale di luce polarizzata di metodologie strumentali e di analisi per la caratterizzazione termodinamica di biopolimeri isolati, nuclei e cellule in funzione del ciclo cellulare e dello stato. A6) Acquisizione ed elaborazione digitale di bioimmagini funzionali e di parametri bioelettrici in ortopedia per applicazioni in ambito clinico. A7) Applicazione alla comprensione di processi degenerativi a livello neuronale – ad esempio Alzheimer e Parkinson – o oncologico – ad esempio processi di aggregazione metastatica e neuroblastoma - attraverso lo studio di alti ordini di struttura e funzionale di proteine e di complessi proteici in sistemi discreti (singole proteine o piccoli aggregati), cellule, tessuti o organi. Estensione a processi legati alla longevità cellulare.

 L'interesse nei filoni di ricerca svolti e` molteplice nel senso che si è sempre cercato di coniugare aspetti strumentali, intesi nella piu` ampia accezione di architetture, hardware e software, ad un obiettivo ambizioso e altrettanto interessante come e` quello di comprendere i meccanismi con cui DNA, proteine e relativi complessi, e biostrutture della cellula regolano e influenzano l'attivita` cellulare in condizioni normali e non. Queste problematiche hanno in comune l'impiego e lo sviluppo di tecniche analogiche e digitali per la caratterizzazione, a basso livello di invasivita` e ad alta risoluzione (singola molecola), di macromolecole biologiche in situ ed in vitro. La bassa invasività è senz'altro il comune denominatore delle metodiche sperimentali usate ed e' giustificato dal dall'obiettivo di volere esplorare il delicato rapporto esistente tra configurazione strutturale e funzione esplicata nei sistemi biologici studiati. In questo senso l’applicazione nell’area dell’oncologia e delle neuroscienze è recentemente testimoniata da lavori in chiave sia metodologica in ambito microscopico sia  bio-medica. 

Si ritene utile riportare alcune dell caratteristiche del LAMBS (www.lambs.it) - Laboratorio Avanzato di Microscopia, Bioimmagini e Spettroscopia in quanto inerenti alle attivita' scientifiche di AD. Il LAMBS e’ un laboratorio di ricerca che racchiude alcuni aspetti peculiari ed unici nel panorama scientifico nazionale ed internazionale. E’ collocato presso il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Genova ed integrato nel Centro di Ricerca MicroScoBio che svolge attività di ricerca nel campo della biomedicina e dell’oncologia con metodiche microscopiche avanzate nell'ambito dello studio della relazione struttura-funzione di sistemi biologici, dai tessuti e cellule alle macromolecole biologiche, coinvolti a vari livelli in patologie oncologiche.

Caratteristica del laboratorio è l’alto livello di strumentazione e tecnologia disponibile. In questo contesto si cita la progettazione e realizzazione della prima architettura multifotonica italiana capace di indagare la materia dalla singola molecola alla cellula fino ad arrivare all’organo umano. Questo pone il laboratorio all’avanguardia nelle ricerche in ambito genetico, oncologico, neurologico e farmacologico. Alla strumentazione si aggiunga il fatto che solo in questa sede sono state incapsulate con successo cellule viventi in sistemi artificiali nanostrutturati - nanocapsule - al fine di realizzare i cosidetti “nano-bio-robot”. Le nanocapsule sono anche utilizzabili per il trasporto intelligente di farmaci (smart drug delivery) ed altre sostanze biologicamente utili quali enzimi o proteine.

Il LAMBS opera al confine tra la biomedicina e le bio-nanotecnologie con forte impronta applicativa biofisica.

Nel recente passato il LAMBS ha contribuito alla ricerca sul cancro permettendo di chiarire ad esempio l’effetto di nuovi farmaci su malattie degenerative quali il neuroblastoma e l’Alzheimer, e ha contribuito alla comprensione di meccanismi alla base dell’invecchiamento. Più recentemente nell’area della Proteomica e dei meccanismi di aggregazione metastatica. Attualmente il LAMBS sta conducendo ricerche di frontiera su biosensori molecolari ad utilizzo diagnostico. Inoltre sono importanti gli studi avanzati su proteine con metodi non perturbativi e diretti; questi rendono il LAMBS sempre piu’ all’avanguardia nel panorama scientifico internazionale. Tra le attivita’ del LAMBS vi sonoanche attivita’ formative in ambito nazionale ed internazionale che si concretizzano in Scuola avanzate, Corsi e Conferenze tematiche. Tra gli eventi piu’ recenti si citano il contributo alla mostra tematica “micro&MACRO” presso il Museo di Storia Naturale nell’ambito delle iniziative di Genova 2004 (Franco Gambale, Istituto di Biofisica del CNR), la progettazione e partecipazione al primo Master Universitario di Microscopia dell’Universita’ di Genova (Prof. Grazia Tagliafierro, DIBISAA), le scuole internazionali “Confocal Microscopy – Practical Intensive Course” e “Fluorescence”, e attività inerenti alle inziative del Festival della Scienza. Nel 2003 il LAMBS ha organizzato il Convegno Internazionale Focus on Microscopy (A.Diaspro, C.Usai, F.Brakenhoff).



Collaborazioni Diaspro Lab - LAMBS:

Dipartimento di “Neuroscience and Brain Technologies” –“Nanotechnology” IIT, Istituto Italiano di Tecnologie di Morego (GE). Istituto di Biofisica del CNR. Istituto Scientifico Tumori di Genova e Milano. Istituto FIRC di Oncologia Molecolare –IFOM, e Istituto Europeo di Oncologia - IEO di Milano. Nanotechnology Enterprise in Science and Technology - NEST di Pisa. Tecnologie Avanzate, Superfici e Catalisi - TASC-INFM di Trieste. Dipartimento di Fisica “Occhialini”, Università di Milano – Bicocca. Dipartimento di Fisica, Università di Parma. Stazione zoologica “Antonio Dohrn”di Napoli. Dipartimento di Medicina, Università di Padova. Dipartimento di Fisica, Università di Roma- La Sapienza. Dipartimento di Chimica, Università di Roma- Tor-Vergata. Centro di Citometria, KECK Cellular Centre, Università della Virginia, USA. Laboratorio di Fluorescenza Dinamica –LFD, Università dell’Illinois/ Università di Irvine, USA. Istituto di Nanofotonica, Università Swinburne, Melbourne, Australia. Dipartimento di Radiologia e Ottica, Università di Singapore, Singapore. Dipartimento di Meccanica, Massachussets Institute of Technology MIT, USA. Dipartimento dei Colloidi, Max Planck Institute, Golm, Germania. Dipartimento di Nanobiofotonica, Max Planck Institute, Gottingen, Germania Fondazione Fraunhofer, Università di Saarbrucken, Germania Dipartimento di Biomatematica, Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca, Praga Dipartimento di Fisica, Università politecnica di Bucarest, Romania. Dipartimento di Fisica, Università autonoma di Madrid, Spagna. Gruppo di Microscopia, EMBL, European Molecular Biology Laboratory, Heidelberg, Germania. Centro di Ricerca Applicata, Leica Microsystems, Mannheim, Germania. Centro Nikon Strumentazione Avanzata, Firenze, Italia.

In chiusura, tornando ad una trattazione più personale, vorrei sottolineare il fatto che la competenza e il riconoscimento acquisito negli anni mi ha permesso di formare nuove leve di ricercatori e ricercatrici in una sorta di Scuola genovese nell’ambito della microscopia ottica e dei sistemi nanostrutturati ibridi. Scuola - esportata nazionalmente ed internazionalmente tramite i cosidetti Alumni, di provenienza LAMBS, che oggi si trovano nei più prestigiosi laboratori di ricerca dal Max Planck Institute (Giuseppe Vicidomini) all’NIH di Bethesda (Davide Mazza), dal MIT di Boston (Partha Pratim Mondal) all’area CBM/SISSA di Trieste (Silke Krol), fino al recente successo di Valentina Caorsi, vincitrice di Grant Newton (oltre 1200 domande per 50 vincitori) presso Imperial College, Londra, UK, solo per citare alcuni esempi – che consolida la tradizione genovese nella Bioingegneria (Bruno Bianco, Alessandro Chiabrera, Vincenza Tagliasco, Francesco Beltram, Massimo Grattarola) e nella Biofisica (Antonio Borsellino, Alessandra Gliozzi, Vincent Torre, Franco Conti, Franco Gambale) entro le quali ho avuto la fortuna e modo di interagire in questi anni. Il consolidamento delle attività internazionali in Biofisica ha fatto si che AD sia stato recentemente oggetto di un ambito riconoscimento in area Biofisica, il “Biophysicist in Profile” della Biophysical Society, che riporto in lingua originale a completamento del Curriculum, nelle pagine seguenti. Tra gli altri riconoscimenti vale la pena di citare l’organizzazione di tre Congressi significativi a Genova: Focus on MIcroscopy, Genova 2003; XCIV Società Italiana di Fisica, Genova 2008, EBSA – European Biophysical Societies Association, Genova 2009.

Pubblicazioni

Elenco pubblicazioni principali recenti di Alberto Diaspro

1.Bianchini P, Calzia D, Ravera S, Candiano G, Bachi A, Morelli A, Bruschi M, Pepe IM, Diaspro A, Panfoli I. (2008) Live imaging of mammalian retina: rod outer segments are stained by conventional mitochondrial dyes. J. Biomed Opt. 3(5):054017.

2.Vicidomini G, Gagliani MC, Canfora M, Cortese K, Frosi F, Santangelo C, Di Fiore PP, Boccacci P, Diaspro A, Tacchetti C. (2008) High data output and automated 3D correlative light-electron microscopy method. Traffic. 9(11):1828-38

3.Gallus L, Ferrando S, Bottaro M, Diaspro A, Girosi L, Faimali M, Ramoino P, Tagliafierro G. (2009) Presence and distribution of FMRFamide-like immunoreactivity in the cyprid of the barnacle Balanus amphitrite (Cirripedia, Crustacea). Microsc Res Tech. 72(2):101-9.

4.Cella, F.; Ronzitti, E.; Vicidomini, G.; Mondal, P. P. & Diaspro, A. (2008), 'Studying the illumination puzzle towards an isotropic increase of optical resolution', Three-Dimensional and Multidimensional Microscopy: Image Acquisition and Processing XV 6861(1), in Jose-Angel Conchello; Carol J. Cogswell; Tony Wilson & Thomas G. Brown, ed.,, SPIE, 686112.

5.Mazza, D.; Braeckmans, K.; Cella, F.; Testa, I.; Vercauteren, D.; Demeester, J.; Smedt, S. S. D. & Diaspro, A. (2008), 'A New FRAP/FRAPa Method For 3-D Diffusion Measurements Based On Multi-photon Excitation Microscopy.', Biophys J.

6.Mondal, P. P. & Diaspro, A. (2008), 'Electric field allowed molecular transitions for one and two photon excitation microscopy.', Eur Biophys J 37(6), 1073--1076.

7.Mondal, P. P.; Vicidomini, G. & Diaspro, A. (2008), 'Image reconstruction for multiphoton fluorescence microscopy', Applied Physics Letters 92(10), 103902.

8.Mondal, P. P. & Diaspro, A. (2008), 'Lateral resolution improvement in two-photon excitation microscopy by aperture engineering', Optics Communications 281(7), 1855--1859.

9.Musante, V.; Neri, E.; Feligioni, M.; Puliti, A.; Pedrazzi, M.; Conti, V.; Usai, C.; Diaspro, A.; Ravazzolo, R.; Henley, J. M.; Battaglia, G. & Pittaluga, A. (2008), 'Presynaptic mGlu1 and mGlu5 autoreceptors facilitate glutamate exocytosis from mouse cortical nerve endings.', Neuropharmacology.

10.Palamidessi, A.; Frittoli, E.; Garré, M.; Faretta, M.; Mione, M.; Testa, I.; Diaspro, A.; Lanzetti, L.; Scita, G. & Fiore, P. P. D. (2008), 'Endocytic trafficking of Rac is required for the spatial restriction of signaling in cell migration.', Cell 134(1), 135--147.

11.Panfoli, I.; Musante, L.; Bachi, A.; Ravera, S.; Calzia, D.; Cattaneo, A.; Bruschi, M.; Bianchini, P.; Diaspro, A.; Morelli, A.; Pepe, I.; Tacchetti, C. & Candiano, G. (2008), 'Proteomic Analysis of the Retinal Rod Outer Segment Disks.', J Proteome Res 7(7), 2654--2669.

12.Periasamy, A. & Diaspro, A. (2008), 'Visible fluorescent proteins.', J Biomed Opt 13(3), 031201.

13.Raiteri, L.; Stigliani, S.; Usai, C.; Diaspro, A.; Paluzzi, S.; Milanese, M.; Raiteri, M. & Bonanno, G. (2008), 'Functional expression of release-regulating glycine transporters GLYT1 on GABAergic neurons and GLYT2 on astrocytes in mouse spinal cord.', Neurochem Int 52(1-2), 103--112.

14.Ronzitti, E.; Caorsi, V. & Diaspro, A. (2008), 'Nanostructured polyelectrolyte-based system as a toolbox for metal ions detection.', J Fluoresc 18(2), 375--381.

15.Testa, I.; Parazzoli, D.; Barozzi, S.; Garrè, M.; Faretta, M. & Diaspro, A. (2008), 'Spatial control of pa-GFP photoactivation in living cells.', J Microsc 230(Pt 1), 48--60.

16.Testa, I.; Garrè, M.; Parazzoli, D.; Barozzi, S.; Ponzanelli, I.; Mazza, D.; Faretta, M. & Diaspro, A. (2008), 'Photoactivation of pa-GFP in 3D: optical tools for spatial confinement.', Eur Biophys J.

17.Diaspro, A.; Schneider, M.; Bianchini, P.; Caorsi, V.; Mazza, D.; Pesce, M.; Testa, I.; Vicidomini, G. & Usai, C. (2007), Science of Microscopy, chapter Two-photon excitation and confocal fluorescence microscopy., pp. 751--789.

18.Cannone, F.; Milani, R.; Chirico, G.; Diaspro, A.; Krol, S. & Campanini, B. (2007), 'Voltage regulation of single green fluorescent protein mutants.', Biophys Chem 125(2-3), 368--374.

19.Caorsi, V.; Ronzitti, E.; Vicidomini, G.; Krol, S.; McConnell, G. & Diaspro, A. (2007), 'FRET measurements on fuzzy fluorescent nanostructures.', Microsc Res Tech 70(5), 452--458.

20.Colombetti, G.; Checcucci, G.; Lucia, S.; Usai, C.; Ramoino, P.; Bianchini, P.; Pesce, M.; Vicidomini, G. & Diaspro, A. (2007), 'Evidence for ciliary pigment localization in colored ciliates and implications for their photosensory transduction chain: a confocal microscopy study.', Microsc Res Tech 70(12), 1028--1033.

21.Diaspro, A. (2007), 'Introduction: advanced multiphoton and fluorescence lifetime imaging techniques.', Microsc Res Tech 70(5), 397.

22.Girosi, L.; Ferrando, S.; Beltrame, F.; Ciarcia, G.; Diaspro, A.; Fato, M.; Magnone, M.; Raiteri, L.; Ramoino, P. & Tagliafierro, G. (2007), 'Gamma-aminobutyric acid and related molecules in the sea fan Eunicella cavolini (Cnidaria: Octocorallia): a biochemical and immunohistochemical approach.', Cell Tissue Res 329(1), 187--196.

23.Mazza, D.; Cella, F.; Vicidomini, G.; Krol, S. & Diaspro, A. (2007), 'Role of three-dimensional bleach distribution in confocal and two-photon fluorescence recovery after photobleaching experiments.', Appl Opt 46(30), 7401--7411.

24.Mondal, P. P. & Diaspro, A. (2007), 'Reduction of higher-order photobleaching in two-photon excitation microscopy.', Phys Rev E Stat Nonlin Soft Matter Phys 75(6 Pt 1), 061904.

25.Mondal, P. P.; Vicidomini, G. & Diaspro, A. (2007), 'Markov random field aided Bayesian approach for image reconstruction in confocal microscopy', Journal of Applied Physics 102(4), 044701.

26.Murtas, G.; Kuruma, Y.; Bianchini, P.; Diaspro, A. & Luisi, P. L. (2007), 'Protein synthesis in liposomes with a minimal set of enzymes.', Biochem Biophys Res Commun 363(1), 12--17.

27.Nizzari, M.; Venezia, V.; Bianchini, P.; Caorsi, V.; Diaspro, A.; Repetto, E.; Thellung, S.; Corsaro, A.; Carlo, P.; Schettini, G.; Florio, T. & Russo, C. (2007), 'Amyloid precursor protein and Presenilin 1 interaction studied by FRET in human H4 cells.', Ann N Y Acad Sci 1096, 249--257.

28.Nizzari, M.; Venezia, V.; Repetto, E.; Caorsi, V.; Magrassi, R.; Gagliani, M. C.; Carlo, P.; Florio, T.; Schettini, G.; Tacchetti, C.; Russo, T.; Diaspro, A. & Russo, C. (2007), 'Amyloid precursor protein and Presenilin1 interact with the adaptor GRB2 and modulate ERK 1,2 signaling.', J Biol Chem 282(18), 13833--13844.

29.Panfoli, I.; Ravera, S.; Fabiano, A.; Magrassi, R.; Diaspro, A.; Morelli, A. & Pepe, I. M. (2007), 'Localization of the cyclic ADP-ribose-dependent calcium signaling pathway in bovine rod outer segments.', Invest Ophthalmol Vis Sci 48(3), 978--984.

30.Ramoino, P.; Usai, C.; Maccione, S.; Beltrame, F.; Diaspro, A.; Fato, M.; Guella, G. & Dini, F. (2007), 'Effect of the bioactive metabolite euplotin C on phagocytosis and fluid-phase endocytosis in the single-celled eukaryote Paramecium.', Aquat Toxicol 85(1), 67--75.

31.Ramoino, P.; Gallus, L.; Paluzzi, S.; Raiteri, L.; Diaspro, A.; Fato, M.; Bonanno, G.; Tagliafierro, G.; Ferretti, C. & Manconi, R. (2007), 'The GABAergic-like system in the marine demosponge Chondrilla nucula.', Microsc Res Tech 70(11), 944--951.

32.Ravera, S.; Calzia, D.; Bianchini, P.; Diaspro, A. & Panfoli, I. (2007), 'Confocal laser scanning microscopy of retinal rod outer segment intact disks: new labeling technique.', J Biomed Opt 12(5), 050501.

33.Svaldo-Lanero, T.; Krol, S.; Magrassi, R.; Diaspro, A.; Rolandi, R.; Gliozzi, A. & Cavalleri, O. (2007), 'Morphology, mechanical properties and viability of encapsulated cells.', Ultramicroscopy 107(10-11), 913--921.

34.Testa, I.; Mazza, D.; Barozzi, S.; Faretta, M. & Diaspro, A. (2007), 'Blue-light (488 nm)-irradiation-induced photoactivation of the photoactivatable green fluorescent protein', Applied Physics Letters 91(13), 133902.

35.Vicidomini, G.; Schneider, M.; Bianchini, P.; Krol, S.; Szellas, T. & Diaspro, A. (2007), 'Characterization of uniform ultrathin layer for z-response measurements in three-dimensional section fluorescence microscopy.', J Microsc 225(Pt 1), 88--95.

36.Vicidomini, G.; Zwier, J. M.; Bianchini, P.; Cella, F.; Ronzitti, E.; Krol, S.; Szellas, T.; Brakenhoff, G. F. & Diaspro, A. (2007), 'SIPcharts using uniform ultra-thin and thin layers for Z-response measurements in two-photon excitation fluorescence microscopy', Multiphoton Microscopy in the Biomedical Sciences VII 6442(1), in Ammasi Periasamy & Peter T. C. So, ed.,, SPIE, 644224.

37.Vicidomini, G.; Mondal, P. P. & Diaspro, A. (2007), 'Soft computing approach to confocal and two-photon excitation microscopy', Three-Dimensional and Multidimensional Microscopy: Image Acquisition and Processing XIV 6443(1), in Jose-Angel Conchello; Carol J. Cogswell & Tony Wilson, ed.,, SPIE, 644319.

38.Diaspro, A.; Caorsi, V.; Bianchini, P.; Chirico, G. & Usai, C. (2006), Wiley Encyclopedia of Biomedical Engineering, chapter MULTIPHOTON MICROSCOPY, pp. 2386--2394.

39.Diaspro, A.; Chirico, G.; Ramoino, P. & Dobruchy, J. (2006), Handbook of Biological Applications in Confocal Microscopy, chapter Photobleaching, pp. 690--702.

40.Diaspro, A.; Federici, F.; Faretta, M. & Usai, C. (2006), Wiley Encyclopedia of Biomedical Engineering, chapter CONFOCAL MICROSCOPY, pp. 993--1000.

41.Diaspro, A. & Usai, C. (2006), Wiley Encyclopedia of Biomedical Engineering, chapter OPTICAL MICROSCOPY, pp. 2645--2652.

42.Chirico, G.; Cannone, F. & Diaspro, A. (2006), 'Unfolding time distribution of GFP by single molecule fluorescence spectroscopy.', Eur Biophys J 35(8), 663--674.

43.Diaspro, A.; Testa, I.; Faretta, M.; Magrassi, R.; Barozzi, S.; Parazzoli, D. & Vicidomini, G. (2006), '3D localized photoactivation of pa-GFP in living cells using two-photon interactions.', Conf Proc IEEE Eng Med Biol Soc 1, 389--391.

44.Diaspro, A.; Bianchini, P.; Vicidomini, G.; Faretta, M.; Ramoino, P. & Usai, C. (2006), 'Multi-photon excitation microscopy.', Biomed Eng Online 5, 36.

45.Diaspro, A. (2006), 'Shine on ... proteins.', Microsc Res Tech 69(3), 149--151.

46.Diaspro, A.; Krol, S.; Campanini, B.; Cannone, F. & Chirico, G. (2006), 'Enhanced Green Fluorescent Protein (GFP) fluorescence after polyelectrolyte caging', Opt. Express 14(21), 9815--9824.

47.Federici, F.; Scaglione, S. & Diaspro, A. (2006), Cell Biology. A Laboratory Handbook, chapter The State of the Art in Biological Image Analysis., pp. 201--206.

48.Gallus, L.; Ferrando, S.; Bottaro, M.; Girosi, L.; Ramoino, P.; Diaspro, A.; Aluigi, M. G. & Tagliafierro, G. (2006), 'Distribution of choline acetyltransferase immunoreactivity in the alimentary tract of the barnacle Balanus amphitrite (Cirripedia, Crustacea).', Neurosci Lett 409(3), 230--233.

49.Krol, S.; del Guerra, S.; Grupillo, M.; Diaspro, A.; Gliozzi, A. & Marchetti, P. (2006), 'Multilayer nanoencapsulation. New approach for immune protection of human pancreatic islets.', Nano Lett 6(9), 1933--1939.

50.Ramoino, P.; Gallus, L.; Beltrame, F.; Diaspro, A.; Fato, M.; Rubini, P.; Stigliani, S.; Bonanno, G. & Usai, C. (2006), 'Endocytosis of GABAB receptors modulates membrane excitability in the single-celled organism Paramecium.', J Cell Sci 119(Pt 10), 2056--2064.

51.Stigliani, S.; Zappettini, S.; Raiteri, L.; Passalacqua, M.; Melloni, E.; Venturi, C.; Tacchetti, C.; Diaspro, A.; Usai, C. & Bonanno, G. (2006), 'Glia re-sealed particles freshly prepared from adult rat brain are competent for exocytotic release of glutamate.', J Neurochem 96(3), 656--668.

52.Testa, I.; Schneider, M.; Barozzi, S.; Vicidomini, G.; Parazzoli, D.; Faretta, M. & Diaspro, A. (2006), 'T2P-GFP: two-photon photoactivation of PA-GFP in the 720-840 nm spectral region.', Multiphoton Microscopy in the Biomedical Sciences VI 6089(1), in Ammasi Periasamy & Peter T. C. So, ed.,, SPIE, 608912.

53.Vicidomini, G.; Mondal, P. P. & Diaspro, A. (2006), 'Fuzzy logic and maximum a posteriori-based image restoration for confocal microscopy.', Opt Lett 31(24), 3582--3584.